IL SIGNORE HA MESSO IL SEME NEL MIO CUORE! Suor Bianca

Ho avuto occasione di conoscere e vivere con le suore della Sacra Famiglia, quando sono stata accolta nell’Istituto per orfani di Cesena, dopo la perdita della mamma. Degli anni trascorsi con loro, ho un bellissimo ricordo. Il loro senso materno, il custodirci con affetto, anche quando facevamo delle marachelle erano sempre pronte a perdonarci.

Era un ambiente familiare e gioioso. Hanno vissuto il rapporto con noi bambine, come lo ha trasmesso la nostra Fondatrice Suor Teresa, lei ha dato inizio alla nostra Famiglia religiosa per l’educazione della gioventù, la più povera e bisognosa.

Ci ha lasciato scritto: “la salvezza delle anime è la cosa a Dio più cara e preziosa” …. “Un’anima sola vale più che non vale un mondo”, e lei si riferiva a queste anime innocenti da custodire dal male e da amare.

Io ho scoperto il grande dono della vocazione religiosa dalla visione del film “I dialoghi delle carmelitane” visto all’età di 16 anni. Il nome che io porto di suor Bianca è il medesimo della protagonista, che ho chiesto per mantenere viva la sua eroica figura perché è stata capace di scegliere il martirio per il suo Sposo Gesù.

Certamente è il Signore che ha messo il seme nel mio cuore, è Lui che mi ha scelta per essere soltanto Sua, ma le suore che mi hanno cresciuta, educata hanno certamente coltivato e custodito questo grande dono della vocazione.

Mi ha molto aiutata in questo discernimento Suor Francesca Benini che ora gode la gioia del Paradiso. Era una religiosa umile, amava intensamente il Signore, mi ha insegnato a pregare, a meditare la parola di Dio. Sono molto riconoscente del dono prezioso della consacrazione ed assicuro la mia preghiera per tutte le suore che mi hanno conosciuta, accompagnata, amata in questo cammino di scelta radicale di Gesù e di fedeltà.