CHIAMATE NELLA CHIAMATE. Suor Angela

  • Che parola di Dio senti o hai sentito con piú forza nella tua vita?

I salmi.

Le parole dei salmi quando invocano Dio sottolineando  “il Signore é mia forza e mia roccia”. Sono parole capaci di confortami e di farmi riconoscere che la vita, “la mia vita non protei farla” da sola.

In particolare il salmo 23 “Il signore é il mio pastore”… lo leggo ed in quelle parole mi abbandono sempre di più. E’ il salmo che credo di aver pregato di piú nell mia vita…

  • Quale missione particolare hai sentito che il Signore ti ha affidato nella tua vita?

La prima, é stata la chiamata che il Signore mi ha fatto a lui.

Poi la famiglia religiosa mi ha chiamata a svolgere in modo partilare due servizi.

L’insegnamento ai bambini delle scuole elementari, per 20 anni in Italia e poi, la formazione alla vita religiosa in Colombia, per 30 anni.

Ho cercato sempre di far conoscere Gesù e, quale modo migliore di fare con gioia la sua volontà ovunque ci conduce?

Sia ai bambini che alle giovanni. Far conoscere e condivedre la gioia e l’impegno della sequela, della risposta, della conformazione della vita al Signore.

  • Che significa per te essere consacrata?

Per me significa esere di Dio! Amare Lui, servire Lui e, con Lui andare dai fratelli.

É la consacrazione di tutto il mio essere, di tutta la mia vita, di tutti i miei giorni.

  • Cosa ha significato per te la missione in Colombia?

Il tempo, la vita trascorsa in Colombia mi ha donato tanto…mi aiutò a crescrere nella consacrazione, mi aiutò ad amare i poveri, mi aiutò ad “inculturarmi”. E… suor Angela senza Colombia non sarebbe suor Angela.

  • Cosa hai imparato dai baimbini e dalle giovani?

Dai bambini, ho imparato la semplicita, la sinceritá e la spontaneitá.

Con le giovani ho imparato a rimanere giovane nello spirito, a rimanere piú viva e piú generosa.